In occasione del primo e unico dibattito TV tra i candidati alla segreteria del Partito Democratico, l’attività di Social Listening ha rilevato complessivamente 55 mila citazioni riguardo al #ConfrontoSkyTG24.  La “chiave di conversazione” scelta per il format televisivo che ha visto l’ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi sfidare il Ministro della Giustizia Andrea Orlando e il Governatore della Regione Puglia Michele Emiliano ha monopolizzato lo share of voice sul web attirando l’attenzione della rete posizionandosi tra i top trend. Al centro del dibattito ovviamente la gestione del PD, le possibili alleanze post-elettorali, i valori e il futuro della Sinistra, l’Europa, la vicenda Alitalia ma anche temi più leggeri come gli idoli adolescenziali dei protagonisti del dibattito.

Twitter con oltre l’89% dei post sul totale della conversazione si conferma il miglior canale in grado di convogliare la discussione politica, in particolare nel corso di eventi live e talkshow.

Facebook, complice il ritmo incessante del botta e risposta della diretta TV che favorisce il social a 140 caratteri, risulta esser molto indietro per copertura live dell’evento in termini percentuali.

I dati rilevati evidenziano come l’ex premier Matteo Renzi sia tuttora la personalità del panorama politico italiano che, nel bene e nel male, suscita il maggiore interesse. Rispetto al totale della conversazione generata infatti, indipendentemente dallo schieramento politico dell’utente, Renzi incide sul 45% dei post pubblicati. Nonostante ciò, una grossa fetta di citazioni non presenta un sentiment positivo ed evidenzia al contrario come il segretario uscente sia stato spesso ripetitivo e alla ricerca del consenso con qualunque mezzo, ivi compreso il volersi trovare spesso d’accordo con gli altri due contendenti.

Il 30% dei post vede protagonista il Guardasigilli Andrea Orlando, non tanto per le sue reali potenzialità di successo, quanto per quelle di diventare la prossima webstar, cosi come fu per Bruno Tabacci all’epoca delle primarie 2012. Centinaia i meme pubblicati che ironizzano sulla presunta indolenza e sul suo fascino radical-chic.

Il restante 25% dei contenuti social postati durante il live riguardano il candidato pugliese, considerato dalla rete come l’unico in grado di contendere a Renzi il primato in favore di telecamera. Sugli altri candidati, infatti, Michele Emiliano risalta in particolar modo e sarebbe lui il vincitore della sfida a tre.

Al fine di confermare quanto espresso volontariamente dagli utenti e rilevato attraverso il monitoraggio delle keywords, è stato chiesto agli utenti Twitter di indicare tramite sondaggio quale tra i partecipanti sia stato il più convincente.

Sulla scorta del successo dell’analisi e monitoraggio delle conversazioni durante il secondo turno dell’elezioni amministrative di Roma, Milano, Torino e Napoli, non ci siamo limitati ad osservare la mera conversazione online sul confronto, ma abbiamo confrontato le dichiarazioni di voto esplicite e i pronostici espressi in rete.

A prescindere da quanto affermato, le posizioni politiche degli elettori delle primarie appaiono cristallizzate su Renzi il quale, sia nei pronostici che nelle dichiarazioni di voto, ottiene una larga vittoria. Sorprende, comunque, il balzo in avanti di Emiliano che nelle rilevazioni delle scorse settimane era in coda alle preferenze degli italiani e faceva fatica a guadagnare punti percentuali.

CONTATTACI

Inviaci email

ARVES S.r.l. | P.zza delle Cinque Scole, 36, 00186, Roma (RM) | P.IVA. 11726511006