Quirinal Minds: l’avvento della Terza Repubblica

Gli ultimi 90 giorni sono stati estremamente delicati per la politica e per le istituzioni italiane. Lo scontro tra i partiti di quella che ora è la maggioranza di Governo e il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha acceso la cronaca ed è finito sulla bocca, anzi, nella tastiera di tutti. Per questo, IsayData ha svolto un’analisi quantitativa dei principali hashtag che su Twitter hanno caratterizzato le concitate giornate che hanno condotto, infine, all’insediamento e alla fiducia al Governo di Giuseppe Conte, appoggiato dalla Lega di Matteo Salvini e dal Movimento 5 Stelle di Luigi Di Maio. La vicenda, giorno dopo giorno, ha assunto i contorni del thriller a puntate, ricco di colpi di scena e con un finale incerto fino all’ultimo momento ed è per questo che l’abbiamo voluto immaginare come una serie poliziesca, Quirinal Minds.

Passiamo adesso alla cronistoria degli hashtag. Anzi, vi diamo due alternative: potete leggere i dati qua sotto, oppure potete fermarvi immediatamente e visualizzare il trailer che, come ogni trailer che si rispetti, dice già tutto.

 

 

Se siete arrivati fin qui, senza ulteriore indugio, vediamo i dati! Come è noto, dopo settimane in cui non si è trovata la quadra per la formazione del Governo, lo scenario sembrava orientato verso la nomina di un “Governo neutrale” da parte del Presidente della Repubblica Mattarella. Per scongiurare questo tipo di ipotesi, si è concretizzata la strada di una maggioranza Lega-M5s con la stipulazione di un contratto di Governo e l’indicazione di Giuseppe Conte quale Presidente del Consiglio di coalizione. Nei sette giorni successivi al primo incarico a Conte, sono stati condivisi gli hashtag #Governo, che è stato pubblicato in oltre 71 mila tweet, #GovernoConte, condiviso in oltre 27 mila e 500 post, e #Conte che ha, invece, totalizzato oltre 45 mila pubblicazioni. Contemporaneamente, i maggiori azionisti della maggioranza hanno fatto il pieno di citazioni: #DiMaio è stato twittato oltre 70 mila volte, #Salvini addirittura oltre 102 mila. I due partiti hanno ottenuto, rispettivamente, 34.718 (#Lega) e 58.456 (#M5S) citazioni.

La prima ipotesi di Governo Conte è poi naufragata a causa del veto di Mattarella alla nomina del professor Paolo Savona al Ministero dell’Economia. La querelle su Paolo Savona è quella che ha maggiormente infuocato gli animi su Twitter. Oltre 93 mila tweet con l’hashtag #Savona e altri 64 mila con #VogliamoSavona. Lo stop al Governo ha, inoltre, acceso anche lo scontro istituzionale a livelli probabilmente mai visti nella storia della Repubblica. Si è parlato di #Impeachment (18 mila tweet), #MattarellaDimettiti (13 mila) e dell’hashtag lanciato dai due partiti #IlMioVotoConta (41 mila). Ma, soprattutto, si è registrata anche una certa vicinanza verso il Capo dello Stato, con l’hashtag #IoStoConMattarella che viene condiviso in 54.593 tweet. In assoluto, nello stesso periodo, l’hashtag #Mattarella è quello più usato, presente addirittura in 307.442 tweet, mentre #Quirinale è andato oltre le 29 mila.

Ad acuire ulteriormente lo scontro, contemporaneamente, si sono verificati un aumento esponenziale dello spread Btp-Bund e la “scivolata” del Commissario Europeo per il bilancio e le risorse umane Günther Oettinger con la sua famigerata frase (acuita dalla traduzione dell’intervistatore, il cui tweet è stato comunque ritwittato dal Commissario) «i mercati insegneranno agli italiani a votare». L’hashtag #Spread, dunque, è stato condiviso 33 mila volte, mentre in quasi 29 mila tweet è comparso #Oettinger.

L’inasprirsi della crisi, nonché l'”iniziativa” presa da Mattarella per un incarico a #Cottarelli (86 mila tweet), ha infine portato Lega e Movimento 5 Stelle a riavvicinarsi alle posizioni del Colle, a rinunciare a Savona all’Economia per spostarlo agli Affari Europei e a concludere in maniera positiva i 90 giorni più intensi degli ultimi anni di storia politica italiana. E’ cronaca di questi giorni la fiducia del Governo Conte che è ora nel pieno delle proprie funzioni ed è sancito il “raffreddamento” della crisi. Raffreddamento che si è evidenziato, negli ultimi tre giorni, anche su Twitter, con un calo dell’attività di posting: 24.483 tweet con #FiduciaConte, 19.307 con #Conte e 4.874 con #Fiducia.

 




infografica

Articoli correlati